Vado a vivere su Marte

Ho sempre pensato che la gente mancasse di senso dell'umorismo.

Io sono una che scherza sempre ma lo fa con cognizione di causa: non sono un'oca che fa IHIHIH e che non è in grado di fare un discorso serio, io uso l'ironia per mascherare timidezza e riservatezza.
Mi spiego: quando parlo con qualcuno che non conosco uso le battute per rompere il ghiaccio, se siamo in gruppo e c'è qualcuno di nuovo prendo in giro bonariamente per iniziare a parlare e non fare scena muta, se invece c'è qualcuno che per farsi gli affari miei mi chiede delle cose a cui non voglio rispondere faccio le battutine per cambiare discorso.

Io dico ironia. Qualcuno lo chiama sarcasmo, qualcuno la chiama acidità.

È una caratteristica che mi piace e cerco nelle altre persone, mi piace che se faccio una battuta le persone mi rispondano a tono, non che mi guardino come un alieno. Prendersi in giro è bello, con gli amici e in coppia, È BELLO.

Ammiro e invidio gli estroversi, che fanno conoscenza facilmente e hanno sempre qualcosa di cui parlare con tutti. Ho sempre odiato la mia timidezza ma allo stesso tempo mi piace questo lato di me: io sono simpatica, io faccio ridere. È una cosa che ho preso da mio papà.
O almeno questo è quello che ho sempre pensato.
Perché ultimamente mi capita sempre di più di incontrare gente che quando parlo mi guarda in modo strano. Ricevo commenti su post che parlano di Barbie e Ken dicendomi che esagero, quando tutto quello che c'è in questo blog è un'esagerazione. Scrivo su twitter che non mi piacciono e non mi fido della gente con gli occhi troppo chiari e ricevo risponde che contengono la parola "antiariana".

Ho sempre pensato che la gente mancasse di senso dell'umorismo, ma se invece fossi io? Perché quando sei in un modo e ottieni la stessa reazione da tutti quelli che ti circondano il dubbio ti deve venire, che sei TU e non LORO il problema.
Magari sono io ad essere sbagliata.
Magari ho trovato la scritta per il tatuaggio che non avrò mai il coraggio di fare: "dicevo per scherzare".

48 commenti:

  1. gran figata il tatuaggio :)

    non sai quanto ti capisco, spesso anch'io sono vista come un alieno! -.-

    RispondiElimina
  2. E' che non sono "abbastanza". Loro intendo. E mi prendano per sonb, ma la vedo così.

    ps. Tulisa è una strafiga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, mi sembra troppo "comodo" dare sempre la colpa agli altri.

      Elimina
  3. Questo post non poteva capitare in una mattina migliore e cercherò in tutti i modi di non usarlo per sfogare la rabbia e la delusione di oggi.

    Io amo la timidezza, è una cosa che trovo... sexy nelle altre persone. La amo e forse sono un po' di parte perché io stesso sono molto timido. La timidezza per me è spesso stata invalidante, e per questo ho cercato di superarla con armi diaboliche come il sarcasmo, la battuta un pochino pungente o semplicemente originale.

    E quindi cos'è successo? Che non ero più timido, non ero più quello troppo riservato che "non dice mai niente", ma sono diventato quello strano o quello acido.

    E ti dirò, ci sono così tanto abituato che alla fine non mi importa niente se lo pensano i blogger o i twitteri o comunque persone che non mi conoscono. Ci rimango più male quando a pensarlo sono le persone a cui voglio bene.

    Spero di non essere andato fuori tema. È colpa tua che mi fai i post su misura!

    P.S. Viva gli occhi chiari ♥ :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non sei fuori tema, hai solo scritto con altre parole quello che intendevo dire.

      Viva gli occhi chiari, ma neri è meglio.

      Elimina
  4. Su Internet è pieno di stupidi... Come nella realtà, del resto. Che odio la gente che mi guarda come se fossi stupida quando faccio le solite battutine divertenti; perché non si comprano qualche etto di senso dell'umorismo?

    RispondiElimina
  5. Mmm il fatto è che la gente è tremendamente seria, si prende tremendamente sul serio e considera divertenti solo certe battute o situazioni omologate... e soprattutto nel caso di primi incontri riesce difficile capirsi o far capire determinati tipo di umorismo o battute... del resto , se così non fosse, non potrebbe essere così bello trovare qualcuno che ci capisce al volo, no?

    ps però a volte , e non parlo di te ma in generale, l'acidità è pura acidità , senza volerci trovare nulla di diverso sotto, gli "stronzi" esistono e basta!

    in generale , faccio un aggiuntapostscriptum , tocca avere anche la lucidità di comprendere chi si ha davanti e capire il suo grado di intelligenza, la sua apertura mentale , la sensibilità ecc...
    comunque, vabbè , al massimo si fa' una gaffe , niente di peggio... chissenefrega dell'opinione di pincopallino, piacere .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è facile però essere diversi a seconda della persona che si ha davanti, e non mi piace neanche molto l'idea sinceramente.

      Elimina
  6. ma stellin, ma fregatene.
    le teste sono diverse, i livelli di umorismo sono diversi e le parole scritte interpretabili in tanti modi.
    non hai tu il problema. se ci capissimo tutti perfettamente vivremo in un mondo utopico irreale.
    e poi prova a girare la cosa, pensa a quando ti trovi difronte tu una persona che ti fa una battuta che non capisci o che trovi sciocca...che fai?


    @ILNemico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non capisco mi sa che sto zitta, non mi metto a mortificare o giudicare in base a quello che capisco.

      Elimina
  7. ma cioè dov'è il commento con barbie e ken? devo localizzarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un post vecchio che non so di quand'è e non ho voglia di cercare.
      Ma c'è diversa gente a cui piace prendere post vecchi e stupidi e commentare in modo del tutto fuori luogo.

      Elimina
  8. Appoggio il tatoo. Lo trovo geniale.
    E, come dice la bionda, anche io mi sono perso questa fauna&flora di risposte alza-bile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo solo trovare il coraggio di farlo, roba facile.

      Elimina
  9. Di contro, molta gente dovrebbe tatuarsi: "in che senso"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preferirei un "in che senso" che un giudizio immediato basato su una cosa che viene fraintesa.

      Elimina
    2. si certo, ma spiegare una battuta è una cosa tristerrima e ti fa sentire davvero un alieno!

      Elimina
  10. A me hanno sempre detto che ero timida,timidissima.Poi ho provato a darmi una scrollata e son diventata "esagerata".Insomma..forse dev trovarmi una via di mezzo?Ma qual è quella giusta che va bene a tutti?Non c'è.Quindi..tu parli ironicamente,fai battute..io parlo a raffica (perchè sennò balbetto) e anch'io faccio battute per "rompere il ghiaccio".Ma si staccano iceberg minacciosi..Penso che sia come ha detto Gegge.E che in giro c'è anche tanta gente che ha le lenti un pò troppo sporche e vede solo quel che vuole..Poi,dai tempo al tempo..quando ti si conoscerà,i malintesi si dissipano e le battutine ecc,saranno lette per quello che sono.:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Dai tempo al tempo" è una palla però, visto che nel frattempo si passa il tempo a spiegare e discutere.

      Elimina
  11. Ah! Dimenticavo! Io ho gli occhi verde chiaro,diciamo vicino al verde acqua...hihihihihihihihih

    RispondiElimina
  12. Il punto è: tu ti senti a tuo agio così come sei? Ti diverti, i tuoi amici trovano divertenti le tue battute e ridete insieme?
    Se la risposta è sì non devi farti pensieri o problemi se qualcuno non ti capisce.
    Perchè metti in discussione il tuo modo di essere?

    P.s. Ho passato l'ultimo anno di liceo con una compagna di banco che aveva interessi completamente diversi dal resto della classe. Un giorno ha parlato come al solito facendo battute che gli altri non capivano, io ho riso e lei "Non ci posso credere!! Finalmente una che mi capisce!" Stava semplicemente citando battute di film che avevo visto milioni di volte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che guardo sempre troppo cosa pensano gli altri.

      Elimina
  13. e lo so, ti capisco anche troppo. Ogni tanto non so neanche io se sono io a prendere le cose troppo alla leggera oppure se sono gli altri a prendersi troppo sul serio. In ogni caso mi associo al W gli occhi chiari :-P

    RispondiElimina
  14. Anche io mi trovo spesso in una situazione del genere, i più non capiscono la mia ironia, forse dico le cose con una faccia troppo seria, chissà, e suscito sguardi e commenti interrogativi. Pace... Ci ho messo 23 anni a diventare così, a me sta bene, me ne frego. E affronto la rottura di palle di spiegare, sempre e comunque, che "ero ironica".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beata te, se riesci a dire "pace".

      Elimina
  15. Questo post avrei potuto scriverlo io. In 24 anni mi hanno dato della cinica, dell' acida, della zitella, della stronza, dell' insensibile.... La lista è lunga ma ci siamo capiti. Ed io stavo solo scherzando per mascherare la timidezza...
    Robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gente in realtà è ancora convinta che io sia così, anche amici che considero stretti.

      Elimina
  16. Ti seguo, amo questo blog! Bello bello bello mi piace :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho un blog.. L'ho creato da poco! Ma devo ammettere che non si può paragonare! Scrivi in un modo tale che le persone non possono rifiutare la lettera dei tuoi post! Davvero interessanti :) Complimenti!

      Elimina
  17. Ciao Michela,
    una piccola nota per te!

    http://wannabefiga.blogspot.it/2012/08/incipt.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei tanto commentarti ma non riesco a superare il codice captcha che chiede per commentare, avrò provato 20 volte.

      Comunque guarda non so nemmeno cosa dire, solo che mi fa molto piacere ♥

      Elimina
    2. Grazie :) Cmq appena saprò come si fa lo tolgo il codice!

      Elimina
  18. Anche io ho il tuo stesso "problema" (che poi non reputo tale, la timidezza la preferisco alla troppa espansività che invece mi mette a disagio). Il problema è che fuori di primo acchito sono tutti Barbie e Ken, pronti a mostrarci solo il meglio di loro stessi, prendosela se si fa dell'innocente ironia. Guarda caso chi si ama, chi si accetta per quello che è sa essere ironico e prendersi in giro. E vive molto meglio con gli altri :)

    RispondiElimina
  19. io scherzo senza troppa cognizione, rompo il ghiaccio per far prima a sbrinare il frigorifero. Una volta in compagnia, ho preso in giro una che era nuova e non mi avevano detto che era cintura nera terzo dan di karate ... certe donne non hanno il senso della misura.
    Sono più acido di una cipollina in aceto balsamico.
    Prendersi in giro è bello ma prende in giro gli altri è meglio.
    io faccio ridere solo quando parlo di me ma la cosa mi da parecchio fastidio.
    Una volta ho detto a un mio capo "stavo scherzando" però quello mi ha trasferito a 180 km. di distanza.
    La gente non ha senso e io spesso perdo la bussola e anche l'ago per ricucire i rapporti.
    Il rapporto più bello che ho avuto è stato con una quaglia, ci beccavamo in continuo a battutine, finchè un giorno mi sono stufato e l'ho battuta con il pestacarne e l'ho mangiata alla brace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se questo commento deve far ridere mi spiace ma do ragione al tuo capo. In caso contrario boh.

      Elimina
  20. no so perchè, ma una che si chiama "Mi chela" sembra una granchia che mi fila anche se in realtà gliene fotte nulla.

    RispondiElimina
  21. Bel post!

    Io temo di essere uno di quelli estroverte (magari anche troppo). Quando incontro una persona timida, purtroppo sforzo di essere ancora più estroverto nella speranza di convincere loro di aprirsi. Spesso non funziona. Loro rimangono scocciato ed io frustrato perchè non sono riuscito ad essere "simpatico" nel loro confronto! :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, quelli come te sono una salvezza: almeno per me, perché mi faccio contagiare!

      Elimina
  22. Meraviglioso il tatuaggio, dovresti fartelo. E io dovrei sentirti parlare, per poterti dare un parere, che tra l'altro non serve a nessuno. Se sei una che prende in giro in modo tagliente, che da fiato a ogni giudizio che si pensa su sconosciuti, allora no, do' ragione agli altri. Ma se sei una che, come mio fratello matematico o mio padre filosofo, fanno battute che fanno ridere solo loro, allora ridi. Insomma, io ho sempre pensato che magari, non è che se tutti fanno cazzate in massa (e mi pare che spesso accada) allora dobbiamo farle anche noi e se non le facciamo siamo sbagliati. Magari, non è che i pazzi sono pazzi e delirano, mentre tutti gli altri sono assennati e hanno ragione, hanno capito tutto. Magari i pazzi sono loro e tu sei l'unica ad averci visto giusto. E quasi quasi ne sono convinta.
    E poi, scusa, cosa gli vuoi rispondere a uno che per un post sul colore degli occhi ti risponde, no anzi, a uno che semplicemente Usa la parola "antiariana". A me la cosa raggela e nausea troppo per poter anche solo dare una risposta qualsiasi.
    Senti, invece, perchè non mi vieni a trovare? Nel mio blog, s'intende. Mi farebbe piacere. Io, a te, mi unisco.
    Ciao
    http://iovedo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avessi il coraggio di prendere in giro in modo tagliente e giudicare ad alta voce gli sconosciuti non avrei scritto questo post, e gran parte di questo blog.
      Per il resto sì certo, generalizzare è sempre sbagliato, ma se non lo si fa non si può quasi parlare.

      Elimina
  23. Credo che il problema non sia tu. E' un sentimento diffuso. Pochi giorni fa ho letto su un blog che un uomo ha twittato "Le fans coreane con dei vibratori in mano" (o qualcosa del genere) durante le Olimpiadi. Chiaramente stava facendo dell'ironia, avendo ben compreso che si trattava di lucine e non di vibratori. Beh, fatto sta che in un secondo la gente ha iniziato a rispondergli "non sono vibratori", invitandolo anche ad amare di più la Corea (come se avesse scritto qualcosa contro il Paese!). Tristezza!

    RispondiElimina
  24. ti capisco!ho letto poco per ora del tuo blog, ma penso che siamo simili di carattere.... io per esempio rido di cose(scene, battute, film...) che non fanno ridere nessun altro intorno a me. uso l'ironia per rompere il ghiaccio e spesso non vengo capita, ma giudicata anche un po' altezzosa. quindi ogni tanto il pensiero che sia io l'antipatica mi sfiora. ma poi mi ravvedo subito: io mi faccio ridere, sicchè...... tranquilla :D

    RispondiElimina
  25. Ciao,
    non ci conosciamo, ho trovato il tuo blog per caso e ho letto qua e là.
    Volevo dirti che ti ho citato qui: http://fumoblu.tumblr.com/post/34095719436/io-sono-una-che-scherza-sempre-ma-lo-fa-con
    Se ti dà fastidio, basta che me lo fai notare e lo cancello al volo.

    I.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...