Corri Forrest, corri

Quando parli con qualcuno che corre tutti i giorni, quella persona ti sembra un drogato.
Inizia a parlarti della bellezza di sentire l'aria in faccia, della testa che si libera, delle idee che vengono e della chiarezza con cui vedi le cose, delle gambe che vanno da sole senza sentire la fatica, della sensazione di benessere subito dopo.

Ma cosa. Ma dove.
Correre è noioso. Correre fa fatica.

Io non ho mai corso in vita mia. Quasi ogni anno da quando sono un po' cresciuta mi sono messa in testa di provarci e allora con l'arrivo delle belle giornate provavo, lo sterminio di campi che ho dietro casa farebbero invidia a chiunque ami correre da solo. E allora partivo con tutta calma ma duravo due minuti, e poi sudavo e diventavo rossa sulle braccia probabilmente per la polvere-il sole-la roba piantata nei campi che mi faceva allergia e rinunciavo. Subito.

Però mi da fastidio, perché vorrei essere una di quelle persone che dice quelle cose a proposito della corsa, vorrei che la corsa fosse una di quelle cose che mi fa stare bene, perché ho bisogno di cose che mi fanno stare bene.

Ormai vado in palestra 4-5 volte alla settimana da oltre un anno eppure sono riuscita a non correre, grazie anche a un personal trainer che odia la corsa quando me e mi fa le schede solo con camminata veloce come riscaldamento.
Il pensiero della cosa però ce l'ho sempre, con quest'idea che il benessere della corsa arrivi quando sei allenato, quando riesci a fare qualche km senza pensare quanto manca quanto manca già da subito. Forse i benefici arrivano quando si fa meno fatica e soprattutto a quel punto sarà meno noioso.

Da qualche tempo ci sto provando e nei 12 minuti di tapis roulant che il mio personal trainer allergico alla corsa ha messo nella mia scheda, ci sto mettendo un po' di corsa oltre alla camminata veloce. Una settimana 3 minuti, una settimana 4 minuti. Con molta molta calma, tenendo conto del fatto che ancora non posso fare tutto quello che voglio in palestra. Lui è molto di supporto, l'altro giorno mi ha detto "ho visto che stai aggiungendo qualche minuto di corsa" e poi ha parlato per dieci minuti di quanto la corsa faccia schifo. Ciao Fabio lo so, grazie.

Sono arrivata a correre 5 minuti+2 minuti+2 minuti con pausa in mezzo.
Nessuna chiarezza di idee. No testa libera. No gioia.

9 minuti di
Oddio 20 secondi e mi sto già rompendo ma come faccio aiuto mi fa male la caviglia l'avrò appoggiata male ma quanto manca guarda la tv prova a guardare la tv così il tempo ti passa prima oddio se guardo in alto e non avanti finisco troppo indietro sul tapis roulant e sai se cado che figura di merda? non tenerti Michela che sembri una deficiente ma come fa la tipa qua in parte a correre da 27 minuti e non ha la faccia di una che sta per morire chissà quanto balla il mio culo mentre corro invece il suo è bello sodo e non si muove ma perché non sono nata con il culo piccolo? aiuto sono solo a metà del tempo ma sono morta e non ce la faccio più no dai Michela ce la fai è solo noia ma quella passerà cerca di distrarti ma perché sono tutta rossa e devo anche bere come fanno quelli che corrono la maratona loro non si fermano mica a bere ogni tre minuti e se mi fermo sembro idiota dai dai che ce la fai cazzo cazzo non posso muoio ecco dai dai ci sono vabbè se rallento 10 secondi prima non se ne accorge nessuno no dai arrivo fino in fondo. 
Ok ce l'ho fatta e sono viva.

Io ci provo eh, corro, aggiungo un paio di minuti ogni settimana cercando di resistere ogni minuto di più, però tu gioia, chiarezza, libertà, tu vedi di farti viva prima o poi.

47 commenti:

  1. Io sono come te, ho sempre odiato correre e ho l'aggravante che mio padre FA le maratone!
    Però questa estate ho provato anch'io su tapis e ti dirò che, seppur agonizzante, mi sono sentita soddisfatta.
    Sono arrivata a (ben) 17 minuti senza fermarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A 17 minuti ci arriverò tra un anno mi sa.

      Elimina
  2. Ahaha come ti capisco! Pure io odio correre. M'ero messo quest'estate ogni mattina, ho resistito un paio di settimane e qualche risultato si vedeva pure, però cheppalleeeeee! E' lo ''sport'' più noioso del mondo. Non ha senso andare avanti e basta. Senza uno scopo non ti diverti :/ E poi che fatica... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, dicono che saltare la corda abbia lo stesso effetto!

      Elimina
    2. Eh, però c'è gente che dice che è fantastico.

      Elimina
  3. Anche io sono allergica alla corsa...Dopo un minuto scoppio...Dicono che sia solo questione d'iniziare e che pian piano si prende il ritmo...Chissà...Magari con la bella stagione proverò anch'io...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ritmo si prende molto lentamente, io spero che prendendo il ritmo passi LA NOIA.

      Elimina
  4. Sostanzialmente, come quello che avevo scritto io a suo tempo

    http://www.matiseivista.com/2012/08/fighedomani-la-morte-nera.html

    E per quanto io sia riuscita a gettare il cuore oltre l'ostacolo e il menisco oltre la siepe, pur avendo corso un paio di 10 km e qualche Deejay5 non c'è NULLA come fare qualcosa che ti diverte.
    Innanzitutto se proprio uno deve correre lo dovrebbe fare in esterna (si fa 100 voltre più fatica) perché l'atto è molto più "volontario" (non c'è il tappeto che costringe le gambe a muoversi), ma direi che è fondamentale poi essere allenati da qualcuno che ne sa, pena infiammazioni alle articolazioni. E non ne conosco una, me compresa, (pure la mia amica "scoiattolino dei parchi" del post) che non sia stata costretta a fermarsi a causa di infiammazioni dovute alla corsa.

    Invece ora io faccio corsi (aerobica coreografata, più le cose sono simili alla danza meglio è) e il tempo VOLA.
    Credo che in sostanza sia quello, trovare un'attività nella quale ti diverti, poi i minuti voleranno.

    Zit

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, infatti faccio già qualcosa che mi piace che per me non sono i corsi perché non sopporto stare lì con qualcuno che mi dice cosa fare, ma sono gli attrezzi in sala.
      Però vorrei aggiungere la corsa, mi sono convinta che prima o poi arriverà a piacermi.

      Elimina
  5. Nell'immensa quantità di variabili che influenzano la vita, c'è una certezza forte in me. Più forte della bontà della vagina.
    Della genialità di Galilei.
    Dell'inesistenza del Molise.

    Quelli a cui piace "correre" hanno dei problemi. E' assodato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, tu pensi che tutti quelli che fanno una qualsiasi attività fisica abbiano problemi.

      Elimina
    2. Naa. Solo correre.
      Senza senso. Senza costrutto.

      Io ho fatto 12 anni di nuoto. So cos'è la fottuta "attività fisica".

      E buongiornami. Tonta.

      Elimina
    3. Poi hai preferito il vino al nuoto?

      Elimina
    4. E' che mi ero stufato dell'acqua...

      Elimina
  6. pure io odio correre XD mi piace lo sport: nuotare, andare in bici e pattinare, ma con la corsa nun j' 'a fo; noiosissima, faticosissima e da maniaci XD

    RispondiElimina
  7. Io sono l'antisport. Sono quella che non è mai entrata da Decathlon. Odio il fiatone, la fatica, il sudore. Pratico quel minimo indispensabile movimento necesserio per non diventare una balenottera azzurra. Quindi ecco... non ho voce in capitolo. Ma tra tutti gli sport che odio la corsa ... beh... detiene il primato assoluto.
    Ammiro il tuo tentativo di fartela amica :)

    RispondiElimina
  8. io non posso correre, e non vorrei fare altro.
    è sempre così.
    chi ha il pane non ha i denti, chi ha i denti non ha il pane...
    però la camminata veloce, sul tapis non me la leva nessuno... e si, ti dirò che, sebbene non ci sia vento, ne brezza sulla pelle, mi sento libera...
    anche nel mezzo di bodybuilder sudati e poco suadenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma beata, io dopo due minuti già mi annoio.

      Elimina
  9. anch'io odio correre. reggo mezzo minuto e mi sento pesare cento volte di più, sento le ciccie che ballano, la mia faccia diventare paonazza e deformarsi per lo sforzo, il fiato andar via, le gambe di legno... in una parola morire. eppure proprio ieri sono stata intrattenuta da un maniaco della corsa che mi ha fatto capire quanto sia bello correre nella natura e che mi ha quasi convinta. sono andata a letto pensando di inziare a correre per poter dire anch'io le stesse cose del maniaco della corsa e oggi leggo questo post che capita a fagiolo. buffo

    RispondiElimina
  10. Ti capisco..
    Dopo un minuto sono già stramazzata al suolo!

    RispondiElimina
  11. haha! grandissima!! :D ank'io preferisco d gran lunga il tappeto alla corsa all'aperto :)

    RispondiElimina
  12. in mezzo a tanti "che schifo la corsa" un "mi piace la corsa".
    E no, non sono maniaca, non faccio maratone, non corro sempre. inizio in primavera e finisco a settembre. Vado quando posso.
    Divento viola, sudo l'impossibile, faccio fatica, mi balla dammorire il culo e tutta la cellulite sulle gambe, sono brutta a vedersi, ogni tanto un ginocchio mi saluta e va a farsi un giro.....ma mi piace.
    ah corro fuori, non faccio il criceto sul tapis roulant. corro fuori guardandi i campi, i giardini, il fiume, qualche animaletto selvatico e mandando affanculo i maschietti che mi suonano il clackson perchè mi ballano un pò le tette (manco fossi la Marcuzzi...bah come vi accontentate di poco)e ascolto musica con l'ipod.
    mi piace perchè effettivamente dopo mi sento meglio psicologicamente, mi scarica, e ogni minuto in più è una piccola sfida vinta.
    ed è un buon antidoto contro l'ansia e i pensieri in loop.
    però preferisco il pilates.

    @ILNemico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male, infatti mi aspettavo un coro di critiche e invece a quanto pare siamo tutte sfaticate.
      Io a correre fuori ho provato, ma a parte questa specie di allergia ho anche il problema (solo psicologico è probabile, come tanti altri) che poi mi ritrovo in giro e magari devo tornare indietro e sono stanca quindi preferisco stare in palestra.

      Elimina
    2. ti confermo che è psicologico, perchè quando inizi a correre vai per gradi e fai percorsi che ti garantiscono di completare tranquillamente il percorso a piedi se non ce la fai più.
      Ma comunque mica deve piacere a tutti.
      se preferisci andare in palestra, che male c'è...anzi brava che fai attività fisica con costanza.

      e mandami un messaggio quando vieni da ste parti

      @ILNemico

      Elimina
  13. io odiavo correre, dicevo che era contro la mia religione da quanto mi faceva schifo. Poi andando in palestra nei 15 min di riscaldamento prima correvo 5 e poi camminavo e poi, gradualmente e senza accorgermene sono arrivata a farli tutti. Da lì è partita la sfida con me stessa. Ho comprato scarpe apposta, mi sono fatta fare una scheda da uno che corre, o cmq su internet la trovi, e con l'ipod nelle orecchie sono arrivata in un mesetto circa a correre 5 km in 30 min. Ho continuato ad allenarmi e a novembre ho fatto la Stratorino, 7.5 km di corsa, qualcosa per me di impensabile per tutti quelli che mi conoscono. Come la vivo mentre corro? Un po' di ommioddiostomorendo, un po' di esaltazione da musica e una soddifazione infinita per i risultati e i progressi. Da lì in avanti parte il trip. Ora non corro da un mese per cause di forza maggiore e mi manca da morire, non vedo l'ora di poter riprendere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh spero di arrivarci, un po' alla volta.

      Elimina
  14. Mi è sembrato di leggere i miei pensieri sulla corsa messi per iscitto.
    Sono allergica alla corsa, non mi piacerà mai!

    RispondiElimina
  15. Io corro tre volte a settimana, e mi fa schifo. Ho provato col nuoto, la bici e quant'altro. Il tempo quando faccio sport non passa MAI. Allora mi sono comprata il nike+ che integrato all'iphone ti motiva e ti dice: "hai bruciato 150 calorie, sei a meta' strada" .
    E' l'unico modo che ho per alzare il culo dalla poltrona e non sentirmi in colpa quando ingurgito schifezze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, forse questo in effetti potrebbe essere un incentivo.

      Elimina
  16. Ciao, sono la drogata <3

    RispondiElimina
  17. Io ho il percorso fluviale vicino a casa mia e d'estate ci vado a correre ogni tanto. Diciamo che il fatto che sia pieno di fregni che fanno jogging mi dà quella spinta in più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da me fanno jogging solo i vecchi :(

      Elimina
  18. Come te, tutti gli anni mi riprometto di provare a correre e appena ci provo, mollo l'impresa...Si, perchè odio sudare e poi mi viene il fiato corto e corro in un modo che sembro davvero una gallina in procinto di morte...

    RispondiElimina
  19. Io al trainer della palestra ho detto "Eh ho le ginocchia di un'ottantenne, però sai, mi piacerebbe arrivare a poter correre!" e lui "Massì, ci arriveremo!".
    Poi nella nuova scheda mi ha messo velocità 6 piuttosto che la 5.5 e da lì ho iniziato ad odiarlo perchè io è tanto se riesco a fare la camminata veloce senza morire. Però in teoria mi piacerebbe proprio tanto saper correre lol

    Poi vedo uno degli anziani signori che corre a velocità 12 e mi rendo conto che non ce la farò mai :(

    Nuova lettrice, ho pensato di lasciare un salutino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu devi fare come me: due minuti corsa, due minuti camminata, due minuti corsa, due minuti camminata. Così un po' alla volta ce la fai (in teoria)(spero).

      Elimina
  20. Come ti capisco! Il mio fidanzato è proprio una di quelle persone. Sostiene che tutti dovrebbero correre, fa bene a tutti, fa stare bene ecc...lui ovviamente AMA la corsa, mentre io riesco a fare a malapena dieci minuti senza QUANTOMANCAQUANTOMANCAVOGLIOMORIRE. No. Non é proprio il mio sport. Preferisco yoga.

    RispondiElimina
  21. Odio condiviso cara :-)
    Ma continua a provare... magari fa davvero bene come dicono.

    Baci,
    Manu

    RispondiElimina
  22. Io corro, da circa un paio di anni. Non sono una fuoriclasse, anzi direi che sono proprio una mezzasega. Se devo dirla tutta sono/ero una nuotatrice migliore di quanto non sia una runner, però il gusto che mi dà la corsa nient'altro al mondo. E poi mi rilassa così tanto che dopo essere tornata dalla mia corsa sono un'altra persona. Vedere, poi, come sono passata nel giro di un anno dal correre massimo TRE minuti consecutivi ad UN'ORA (a anche più, ma dipende dai periodi/dalla voglia/da quanto sono stanca per i fatti miei...) mi dà una soddisfazione senza pari: perché il punto è tutto lì, se vuoi puoi. Se non hai una predisposizione (che ci vuole per tutti gli sport e non solo) non sarai mai una campionessa, ma questo non vuol dire che correre è impossibile. Vuol dire solo che ci metterai il triplo della fatica rispetto a qualcuno più dotato. E magari non raggiungerai mai grandi risultati. Ma, tanto, mica vuoi fare quello, nella vita, o no?!

    E per la cronaca (e spero che queste non siano le ultime parole famose) io non mi sono fatta allenare da nessuno ma finora non mi sono mai dovuta fermare per colpa di infortuni o infiammazioni: l'importante - secondo me - è spendere tanto su un bel paio di scarpe da corsa. La differenza c'è e si sente.
    Ovviamente io sono di quelle che corrono all'aria aperta, il tapis roulant non fa per me: l'importante è ancora una volta avere l'abbigliamento adatto e neanche lo senti il freddo.

    Buona corsa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'ora, seh, un'ora non ce la farò mai. Se non per la fatica - visto che adesso muoio per 9 minuti - proprio per la noia.

      Elimina
  23. Non riesco a correre più di 20 minuti e rischio ogni volta di lasciarci la pellaccia.

    :(

    RispondiElimina
  24. Io ho attraversato un periodo in cui ho dovuto correre TANTO per necessità. Devo dire che alla fine iniziava a piacermi, per lo meno non svenivo a metà percorso...

    RispondiElimina
  25. Ciao Michela! Ti seguo da poco... Devo dire che mi sento molto meno sola dopo aver letto il post e i commenti. Anch'io mi annoio a morte! Io ogni anno, a maggio/giugno, riprovo a correre... per non morire di caldo (prima che di noia) esco di casa addirittura alle 7 del mattino. L'orario è ottimo anche perchè non c'è nessuno, a parte altre tre/quattro persone che corrono, ovviamente meglio di te. Io ogni volta vado in un giardinetto pubblico che è praticamente ovale, è comodo per contare i giri... se riesci a sopravvivere al primo! Ci metto tutta la buona volontà possibile ma nada de nada, la noia non riesco a sconfiggerla.
    A settembre ho scoperto Just Dance per WII: la svolta. Mi stanco da morire ma mi diverto. Dopo un'ora e mezza col disco dei Black Eyed Pease mi fanno male tutti i muscoli, inclusi quelli nascosti nella zona-panza... e io che non credevo nemmeno di averli, quei muscoli lì!!!

    RispondiElimina
  26. Oddio quanto ti capisco. Io è da un sacco che ho la fissazione che dovrei cominciare ad andare a correre. Ho bisogno di fare più sport e il mio fisico si sta rammollendo. Ma ogni volta rimando. E rimando ancora. E sono anni che rimando. A correre ci sono andata una volta sola, qualche anno fa. E' stato terribile perché c'era altra gente che correva, molto più vecchi di me. Mi guardavano e sorridevano, probabilmente per compassione.

    RispondiElimina
  27. Ecco, io volevo raccontarti la storia di una bellissima e intelligentissima ragazza di nome Federica (-.-).
    Ella ripudiava la corsa con tutte le sue forze, dal profondo del suo cuore. Mai una volta le era venuto in mente di correre. Poi una volta, quasi 4 anni fa, complice un gruppo di amici, ci provò. Dopo 2 minuti rantolava anelando alla morte, e tempo zero disertò. La scorsa estate però cambiò qualcosa, la nostra eroina ci riprovò. Prima 20 minuti a ritmo blandissimo, poi 25, poi 30... adesso corro per 45 minuti a ritmo sostenuto e mi piace tantissimo. Lo trovo liberatorio, e davvero mi sento più in forma. Senza contare che in un mese e mezzo avevo perso 5kg (senza fare la dieta) che non ho mai più rimesso. Solo adesso negli ultimi mesi ne ho ripresi 2, ma per via della disoccupazione che mi rende triste e sedentaria. Adesso aspetto solo che si allunghino le giornate per andare a correre di nuovo. Riprovaci Mic, credici. Però vai al parco che correre in palestra è una tristezza.

    RispondiElimina
  28. Ciao Michela,

    è la prima volta che scrivo ma mi piace sempre leggerti.
    Anch'io ho dei problemi con la corsa e invece vorrei essere una super pro.
    Mi sono allenata per un periodo con il metodo C25K, è un programma di corsa graduale che ti porta a correre 5 chilometri in 30 minuti in 9 settimane. Non è noioso perchè devi cambiare spesso andatura e i minuti passano più velocemente. Ti metto il link del sito ufficiale:
    http://www.c25k.com/
    C'è anche un'applicazione gratuita per l'iphone che è super comoda.
    Magari cambierai idea sulla corsa.
    Margherita

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...