Chissà di chi sta parlando

"Se una sta chiusa in casa tutto il giorno a macerarsi il cervello pensando a come sarà difficile la vita per lei e come farà a trovarsi un lavoro e poi come farà con il matrimonio che già non sa neppure se è adatta al matrimonio, lei, e poi i figli oddio i figli sì li vorrebbe ma ce la farà poi a tirarli su come si deve e se poi si drogano o diventano delinquenti? E lui? Lui che neppure l'ha ancora trovato come farà a trovarlo con tanti stronzi che ci sono in giro?
Perché lei non vuole mica i compromessi, lei vuole o bianco o nero, vuole sapere come sarà la sua vita non può stare nell'incertezza perché l'incertezza del domani le fa paura e non se la sente proprio di uscire e magari di vedersi capitare quello che temeva perché lo sa che schifezza è la vita che ha sempre
qualcosa di brutto in serbo e le disgrazie capitano sempre agli stessi e lei è sfortunata dalla nascita e capitano tutte a lei che adesso quasi quasi va a farsi fare le carte così almeno sa come regolarsi perché le carte che si è fatta fare ieri non la convincono troppo, non pensare che sia una mutazione genetica, una sottospecie particolare della razza umana che la selezione naturale ha creato a tutto beneficio della specie cartomanti, chiromanti, negromanti e affini, anche se in pratica è proprio così; la genetica non c'entra per niente: è una che si fa le seghe mentali."

Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita
Giulio Cesare Giacobbe

15 commenti:

  1. Presente. La sega mentale è uno stile di vita.

    RispondiElimina
  2. Siiii! Presente anche io!

    RispondiElimina
  3. Sì, eccomi. Tuttavia, di Giacobbe ho letto questo e altri due libri, e mi sento di dirti di prenderli con le pinze. Un pochino aiutano, ma non sono... scientificissimi, ecco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì beh, non speravo che mi facesse diventare una persona normale, era solo curiosità. Non credo neanche aiuti "un pochino" sinceramente.

      Elimina
  4. Mi sa che devo leggerlo questo libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non serve a un tubo purtroppo anzi, fa venire il nervoso.

      Elimina
  5. Fantastico, da ricordare nei giorni no ricoperti da mille paranoie...
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Fortuna che i nostri problemi sono queste seghe mentali. Sennó si che sarebbero ...zzi! :) io porto il turbante indiano a riguardo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se li consideri una fortuna, beata te.

      Elimina
  7. Faccio anch'io parte del club. Mi sa che devo rileggere anche "Come diventare bella, ricca e stronza" (sempre di G.C. Giacobbe), che mi rinfresco il cervello e la smetto di farmi paranoie inutili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Data l'utilità di questo, credo che quello farebbe solo venire il nervoso.

      Elimina
  8. ah ecco, ci credi se ti dico che mi è stato regalato? volevo piangere io! è comico però...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì a tratti fa ridere, o innervosire.

      Elimina
  9. Su twitter ci avevano detto no. Adesso leggo questo stralcio e mi viene da dire sì. Sabglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non insegna niente, a parte "Vuoi non farti le seghe mentali? Pensa ad altro" che per chi ha qualche problema di ansia non vuol dire niente. L'unica cosa è che in qualche passaggio ti riconosci, ma dato che prende in giro le varie ansie fa anche venire il nervoso.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...