Lettera aperta a Natalie Portman

Natalie senti, basta.
Stai un po' a casa, porta a spasso la/il bambina/o che hai spagnottato da poco in qualche landa lontana sconosciuta ai paparazzi, ritirati nella foresta pluviale, fai l'eremita in Tibet, chiuditi nella villona con 34 stanze, 9 bagni, piscina e spa dove vivi e fatti piantare una siepe alta 5 metri, una parete protettiva, una simil muraglia cinese.
Però smettila, sparisci per un po', di vederti non se ne può più.

I film e gli Oscar, e quei quindicimila red carpet dove ti sei mostrata con abiti in stile tendone da circo, e la pubblicità di Dior, e i servizi paparazzati su Vanity Fair. Lo dico per la tua immagine, sai che figata se sparisci per un po' e poi torni? Non va bene martellare la gente con la propria immagine e fidati, tu sei o.v.u.n.q.u.e.

Non è che mi dai fastidio. Cioè si, un po' di fastidio in realtà me lo dai, però di solito faccio presto a ignorarti, evitando di guardare i tuoi film, o comunque preparandomi psicologicamente alla visione.

Il problema, cara Natalie, è che tu hai invaso il mio territorio. E l'hai fatto non una, bensì due volte.
Non capisci cosa intendo? Ah ma te lo spiego subito.
Hai presente quel tuo film uscito poco tempo fa, l'anno scorso mi pare. Quel tentativo di commedia romantica con mr. Ashton Kutcher in Moore sempre mezzo nudo? Ecco, quello non lo dovevi fare.
La commedia romantica non fa per te, non sei Kate Hudson nè Jennifer Aniston nè Cameron Diaz, ma non ti avvicini neanche a Anne Hathaway, che comunque è giù dal podio delle regine della commedia romantica. In quel film dovevi fare la sexy e che non se ne rende conto e che se ne frega, invece sembravi solo una che voleva tornare a piangere e fare la ragazza problematica come in Brothers o Ritorno a Cold Mountain.

Sai, in realtà avrei potuto perdonare questo primo errore se a distanza di poco tempo non ne avessi fatto uno ancora più grave: Thor.
Natalie, probabilmente tu non lo sai, dato che non è che vada in giro ad urlarlo ai quattro venti, però io adoro i film con i supereroi, e non me ne perdo uno. Certo, amare i film con i supereroi non è fico come adorare Hitchcock, i vecchi film a stelle e strisce o i mattoni russi e tedeschi da guardare con i sottotitoli, ma chi sei tu per giudicarmi? Ricordati di quella volta che hai vissuto in un supermercato e chiamato una figlia Americas, eh.
Ora, prova a immaginare la mia reazione quando, tutta pronta ad ammirare per due ore il Dio del Tuono mi sono trovata a guardare te, nei panni della donna-del-supereroe. E non ce l'ho fatta sai? Ho spento, e ho dovuto aspettare dei giorni per riprendermi e prepararmi e farmi venire l'ispirazione. Il fatto è, che io non ho mai avuto bisogno di aspettare l'ispirazione per guardare le avventure di un supereroe, ma questa volta è successo.

Tuttavia, Natalie, non vorrei essere troppo cattiva con te. Per questo voglio rivelarti una cosa: questo è niente, in confronto a quello che accadrà all'uscita di Green Lantern. Per quanto tu possa risultare inutile e senza senso, c'è chi ha fatto peggio di te. Anzi, c'è chi è già in partenza molto di te e ha compiuto un peccato ben più grave:
1) invadere il mondo dei film sui supereroi
2) farlo nel film del supereroe più fico che esista
3) recitare a fianco del mio amore Ryan Reynolds, ormai ex marito della Scarletta Johansson.
Sei sconvolta anche tu vero? Lo so, lo so.
E chi poteva essere a compiere un simile affronto? La risposta è molto semplice, solo una poteva essere, solo una.

No Natalie, non ho parole nemmeno io. A pensarci bene, tu a confronto sembri quasi innocente.

10 commenti:

  1. hahaha serena vanderfuzzzen

    RispondiElimina
  2. La amo. La ADORO. Natalie Portman eclissa ogni altro essere Hollywoodiano con la sua eleganza pura e il suo talento stratosferico. Peccato solo che in tutta la carriera ha fatto DUE film veramente di livello: Lèon e Black Swan.

    RispondiElimina
  3. Sascha immaginavo una risposta del genere da te, purtroppo io invece non riesco a vederci niente di speciale..anzi!

    RispondiElimina
  4. ho visto Solaris in russo sottotitolato italiano; ho visto tutti i telefilm di supereroi (tranne Thorn,non ce l'ho ancora fatta)... io amo disperatamente i film dei supereroi e ogni volta mi innamoro di loro!! che belli che sono!!

    RispondiElimina
  5. Io sono del fronte Natalie, ma la Vandervuzzen che si fidanza con Di Caprio come la vedi?

    RispondiElimina
  6. La vedrei male in qualsiasi contesto e con chiunque: lei è IL MALE.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. A me Natalie piace.. non ai livelli di altre star hollywoodiane tipo Meryl Streep, però mi ispira simpatia, con quegli occhi da cerbiattona quando la abbandonano in un supermercato e si innamora di ehm..coso...quello lì!
    Tralasciamo comunque che in Brothers l'ho odiata, come fai a rimanere con Tobey Maguire, che in quel film era pure bruttino?? Personalmente avrei scelto Jake, almeno non si chiama come il mio gatto.

    RispondiElimina
  9. Auhauhauhauh, sappi che questo post mi ha risolto la giornata!
    Ed in effetti... non hai nemmeno tutti i torti.

    RispondiElimina
  10. Noooo! :( è una delle mie attrici favorite, semplice bella ed elegante. Invece, tutte quelle che hai nominato riguardo alle commedie romantiche ( Kate Hudson, Jennifer Aniston, Cameron Diaz) le trovo molto scarse, e soprattutto poco versatili, fanno sempre lo stesso genere.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...